SAN.ARTI, il Fondo di assistenza sanitaria integrativa per i lavoratori dell’artigianato, ha aperto le proprie iscrizioni anche agli imprenditori artigiani, soci, collaboratori e loro familiari. Dall’inizio del 2015 anche i di titolari di imprese e loro familiari potranno godere di coperture sanitarie dedicate. E’ possibile iscriversi al Fondo fino al mese di gennaio pagando un contributo annuale anticipato pari a 295 euro. Un’occasione da non perdere per garantire a tutta la famiglia la migliore protezione sanitaria con la massima convenienza.

Grazie a SAN.ARTI gli imprenditori e le imprenditrici possono contare sul rimborso delle spese sostenute per una vasta gamma di prestazioni sanitarie tra cui ricovero, visite, odontoiatria, check-up, pacchetto maternità con tutte le attenzioni e l’assistenza necessaria: la massima serenità, a fronte di un piccolo contributo economico.

Per procedere con l’iscrizione al Fondo e conoscere l’elenco delle prestazioni rientranti in copertura, le modalità di erogazione delle prestazioni e le indicazioni necessarie per prenotare le prestazioni socio-sanitarie ed ottenere i rimborsi dei ticket sanitari è necessario collegarsi al sito www.sanarti.it

Cos’è SAN.ARTI?

SAN.ARTI è il Fondo di assistenza sanitaria integrativa per i lavoratori dell’artigianato, costituito il 23 luglio 2012 e sottoscritto dalle parti sociali dell’artigianato (CNA, Confartigianato, Casartigiani, C.L.A.A.I. e CGIL, CISL e UIL). Con la costituzione di SAN.ARTI le parti sociali hanno scelto di indirizzare una piccola parte delle risorse destinate al salario per la costituzione del fondo, ampliando il sistema di welfare contrattuale già presente nell’Artigianato. In virtù di un nuovo accordo, SAN.ARTI si è esteso, oltre ai familiari dei lavoratori dipendenti, anche agli imprenditori artigiani, soci, collaboratori, titolari di piccole e medie imprese non artigiane. Con l’estensione della copertura sanitaria anche agli imprenditori artigiani si consolida una scelta fondamentale delle parti sociali dell’Artigianato: la creazione di un modello di welfare contrattuale esteso a tutti i soggetti del mondo delle imprese artigiane.