La Camera dei Deputati ha finalmente approvato la proroga della piena operatività del Sistri al 31 dicembre 2015.

Si tratta di una misura attesa e più volte sollecitata dalla Cna, tenuto conto delle pesanti criticità ed inefficienze del Sistri, come peraltro confermato dalla decisione del Ministero dell’Ambiente di affidare la tracciabilità dei rifiuti ad un sistema totalmente nuovo da definire entro il 2015.

La Cna, attraverso un sondaggio realizzato su circa 1700 imprese, ha confermato la bocciatura totale del Sistri: complessità delle procedure, malfunzionamenti tecnici, costi elevatissimi e totale incapacità di garantire effettivamente la tracciabilità dei rifiuti.

Adesso è assolutamente necessario che il Senato confermi in tempi brevi il testo votato alla Camera. In assenza della proroga, dal primo gennaio scatterebbe la piena operatività del Sistri e le imprese correrebbero il rischio di pesantissime sanzioni.

Che cos’è il Sistri? Leggi qui il sito ufficiale.