L’infografica sulle imprese agroalimentari del Piemonte, sviluppata da Sara Braga sulla base dei dati forniti da CNA, ha vinto i 500 euro in palio della prima edizione del premio speciale CNA del Piemonte Visual Contest.

Martedì 19 luglio 2016 alle ore 11.30 nella sede della CNA regionale ha avuto luogo la premiazione e la consegna degli attestati di partecipazione.

Nato nell’ambito del Piemonte Visual Contest (progetto di Consiglio Regionale del Piemonte, realizzato in collaborazione con Consorzio TOP-IX,  CSI Fondazione Bruno Kessler e  Dipartimento interateneo di Scienze, Progetto e Politiche del Territorio.

Il Premio speciale CNA era destinato ai migliori racconti digitali in grado di valorizzare e dare visibilità alle realtà artigiane dell’agroalimentare torinese e piemontese. In particolare, il premio era rivolto a tutti i creativi digitali che dovevano cimentarsi nella produzione di mappe digitali, infografiche e storytelling.

Hanno partecipato, per il Consiglio Regionale del Piemonte Domenico Tomatis, per la presidenza CNA Piemonte Bruno Scanferla ed il presidente regionale di CNA Alimentare Claudio Fantolino.

Durante la premiazione tre dei partecipanti hanno poi avuto spazio per presentare alla platea i loro progetti. La vincitrice Sara Braga, non potendo presenziare, ha prodotto un video in cui ha spiegato l’origine della sua infografica, ponendo l’accento sulle varie tipologie e settori delle imprese agroalimentari presenti nel data set fornito. Roberto Bellezza ha scelto la mappatura digitale, utilizzando lo strumento, libero sul web, di Open Street Map, prendendo spunto da un evento locale nelle Valli di Lanzo. Lucio Santoro invece si è concentrato su quattro birrifici torinesi, inserendoli in uno storytelling multimediale, in cui ha saputo unire fantasia e informazioni utili sui prodotti.

Come sottolineato da Elena Schina, Responsabile CNA Alimentare, «questa prima esperienza di collaborazione con il Consiglio Regionale del Piemonte e con gli altri partner di progetto, ha permesso a CNA di entrare in contatto con giovani motivati ed attenti, interessati alla valorizzazione delle imprese di trasformazione alimentare attraverso strumenti innovativi ed open. CNA si adopererà perchè questo rappresenti un primo passo di un percorso di valorizzazione che possa proseguire anche negli anni a venire».