Quale può essere il ruolo dei sindacati e delle associazioni datoriali nel definire nuove forme di tutela nell’epoca della precarietà e frammentarietà del lavoro, del lavoro nelle piattaforme digitale e, al contempo, nel favorire l’azione delle imprese nella competizione globale. Le relazioni sindacali e la contrattazione collettiva come possono essere ripensate per assolvere ai loro compiti? Oppure i sindacati e le associazioni datoriali sono destinati a un inevitabile declino? Quale ruolo può giocare la partecipazione dei lavoratori ai processi decisionali aziendali?

Una serie di domande, una tavola rotonda per provare a dare alcune risposte e, tra i relatori, il presidente nazionale di CNA Daniele Vaccarino. L’appuntamento dal titolo “Politiche di sviluppo e lavoro. Quale ruolo delle parti sociali?” si terrà lunedì 21 maggio dalle 14.30 nella sala del Consiglio Regionale in via Alfieri 15. Insieme a Vaccarino, saranno presenti: Susanna Camusso — CGIL, Annamaria Furlan — CISL, Carmelo Barbagallo — UIL, Maurizio Stirpe — Confindustria e Mauro Lusetti — Legacoop.

L’evento è organizzato dall’Ismel ed è inserito in un calendario di appuntamenti che va sotto il nome di Settimana del Lavoro.