Il Piemonte da oggi ha circa venti professionisti in più nel settore benessere che possono trattare con passione e competenza persone sottoposte a cure oncologiche. E questo risultato si deve alla CNA.
All’Ospedale San Lazzaro di Torino, si è svolto lunedì 29 ottobre l’evento conclusivo di un corso che ha condotto sedici estetiste e sedici acconciatori al termine di un percorso di formazione teorica e pratica in ambito oncologico. Un’iniziativa che ha visto in prima fila la Regione Piemonte (cofinanziatrice dei corsi svolti da Ecipa Piemonte) rappresentata dall’assessora alla Formazione Professionale Gianna Pentenero e dell’assessora alle Pari Opportunità Monica Cerutti. Inoltre il Consiglio Regionale è stato rappresentato da Nadia Conticelli.

Accanto alle tante volontarie che hanno sostenuto il progetto, quest’oggi è stato tempo di bilanci per Giuseppe Sciarrino e Monica Percelsi, rispettivamente i referenti regionali degli acconciatori e dell’estetica.

“Noi abbiamo promosso questo corso pensando anche a un cambiamento del settore che punta alla creazione dell’estetica sociale. Quello che abbiamo fatto è sotto gli occhi di tutti e non ci sono altre parole per descriverlo” ha affermato Sciarrino.

“È stato un percorso partito tre anni fa che oggi arriva qui grazie a un lavoro di squadra tra le allieve e gli allievi di questo corso, la rete oncologica di Oscar Bertetto e le associazioni. Oggi abbiamo molta tristezza perché abbiamo avuto un rapporto speciale con le nostre clienti. Le abbiamo viste entrare molto tristi e uscire col sorriso per un intervento su mani e piedi. E abbiamo ricevuto i ringraziamenti anche dei parenti. Sono cose che toccano profondamente” ha continuato Percelsi.

“È un settore molto importante che richiede professionalità e nuove competenze sia tecniche sia psicologiche. Per questo il nostro è un corso sperimentale, ma primo in Italia che puntiamo a consolidare. E infatti stiamo facendo partire il secondo corso” ha affermato Davide Padroni di CNA Benessere.

E così, dopo l’incontro in Sala Viglione, promosso per presentare l’iniziativa, ora i corsi sono realtà.