CNA raddoppia il suo impegno e la sua proposta di turismo esperienziale in vista della 60ª edizione del TTG, la più importante fiera del settore turistico in Italia e tra le più importanti d’Europa per scambi commerciali e numero di partecipanti. Il TTG 2023 è in programma dall’11 al 13 ottobre presso il Quartiere fieristico di Rimini, in via Emilia 155.

Saranno 28 i tour organizzati (rispetto ai 10 dell’edizione 2022), di cui 13 nel territorio torinese e 15 nella zona del Piemonte orientale che vedono il coinvolgimento di circa 90 aziende associate appartenenti a vari settori: sistema ricettivo, agroalimentare, artigianato artistico-tradizionale, trasporti.

Inoltre, quest’anno, per la prima volta, CNA Piemonte e CNA Torino porteranno nell’area “Speech” della fiera due interventi volti a promuovere i prodotti del territorio piemontese con il “Laboratorio Alte Valli” e una importante case history legata al Vercellese, ovvero la “Barraggia”. Nell’area “Workshop”, invece, CNA Torino presenterà l’arte del ricamo di Lanzo Torinese.

Aggiornamenti sulla partecipazione di CNA Turismo e Commercio Piemonte alla 60a edizione del TtG

CNA Turismo e Commercio Piemonte ha partecipato alla 60ª edizione TTG di Rimini, la più importante fiera del settore turistico in Italia e tra le più importanti d’Europa.

All’interno dello stand collettivo CNA Business Meeting si sono svolti 350 incontri con buyer del turismo internazionale (USA, UK, Francia, Spagna, Cina, Giappone, Australia, Argentina, Canada, Germania, Israele, Brasile, Cile, Norvegia, Islanda, Ucraina, Turchia, Croazia, Messico) durante i quali CNA ha presentato oltre 500 pacchetti turistici e promosso i nostri territori.

Le attività delle tre aree dello stand CNA – Business Meeting, Speech e Workshop – sono state aperte dall’evento sul “Percorso europeo del turismo per un settore più green, digitale e resiliente” che ha visto la partecipazione di Misa Labarile, responsabile Turismo della Commissione europea DG GROW.

L’intervento conclusivo, a chiusura di tutte le attività, è stato affidato al Segretario Generale CNA, Otello Gregorini, sul tema “Il turismo esperienziale: valore e cultura del Made in Italy”. Gregorini ha evidenziato come l’Italia ha nel turismo una fondamentale prospettiva perché su questo segmento abbiamo la materia prima, abbiamo la fattura del nostro Paese per come è fatto, la sua geografia e la sua articolazione dove le leve del mondo dell’artigianato contribuiscono a valorizzare il nostro Made in Italy.

Davide Padroni coordinatore regionale commercio e turismo CNA Piemonte: “La presenza di CNA Turismo e Commercio Piemonte costituisce un ottimo segnale per tutte le imprese che, soprattutto negli ultimi anni, hanno dovuto fare fronte a varie crisi, dalla pandemia all’aumento dell’inflazione. Il turismo esperienziale rappresenta un asset sempre più importante, che si sposa con il consumo responsabile e il marketing di territorio. Il nostro territorio quest’anno ha registrato numeri davvero record: un andamento confermato anche dai numeri dell’aeroporto di Torino, che dall’inizio dell’anno ha contato 2.268.490 passeggeri, in aumento del 18.7% rispetto al 2022

Condividi questo articolo

Articoli simili