Il 5 novembre il tour 2019 di Coding Girls è partito da Torino. Dopo allenamenti intensivi presso le scuole della città e provincia (IIS Bosso Monti, LSS G. Bruno, LSS Galilei Ferraris, ITCS Sommeiller, ITIS Avogadro, LAS Cottini), 110 studentesse, guidate dalle super coach americane Anthonette Peña, National Board Certified Teacher and STEM Teacher Lead, ed Emily Bradford, Independent Writer and Software Developer based in Silicon Valley, si sfideranno in un hackathon presso l’Università degli Studi di Torino. L’alleanza con la Compagnia di San Paolo permetterà al progetto di crescere e radicarsi sul territorio: per tre anni il programma orienterà e valuterà i percorsi formativi e professionali di 600 ragazze tra i 13 e i 19 anni. Tra i sostenitori dell’iniziativa anche “Stem by Women”, il network dal Politecnico e dell’Università di Torino per favorire gli studi femminili in area scientifica e tecnologica.

Tra le protagoniste dell’evento anche Rosanna Ventrella, presidente di CNA Impresa donna Piemonte e amministratore unico SYS-TEK srl, coinvolta a 360 gradi nell’hackathon, prima, e poi tra le premiatrici dei team vincitori.

Oltre alla città di Torino la staffetta formativa di Coding Girls coinvolge altre 13 città italiane: Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Milano, Napoli, Palermo, Pisa, Pistoia, Reggio Calabria, Roma, Salerno, e Trieste. Grazie al lavoro di animazione territoriale dell’associazione Coding Girls cresce di anno in anno la capacità del programma di fare rete e stringere alleanze con soggetti pubblici e privati. Oggi l’associazione coordina 25 hub nelle scuole e coinvolge studentesse e ricercatrici di 13 atenei italiani in attività di mentoring e role modelling per le più giovani.